Roche Data Manager Home page

Bando di finanziamento

per Data Manager

ISCRIVITI

Bando


Lo sviluppo clinico dei farmaci sta subendo una grande trasformazione e la ricerca clinica sta assumendo un'importanza crescente nelle strutture pubbliche e private del Servizio Sanitario Nazionale ed è parte essenziale della missione istituzionale delle Strutture Ospedaliere e Ospedaliero-Universitarie.

Le figure professionali coinvolte nell'attivazione e conduzione di una sperimentazione clinica o all’interno di diversi percorsi di terapia (es. percorsi di screening organizzati) sono diverse: infermieri, medici, tecnici sanitari, biologi, farmacisti, ecc. La rilevante mole di attività ha generato una maggior complessità nella gestione degli studi clinici dovuta anche all'implementazione della normativa riguardante le Good Clinical Practices, generando un significativo miglioramento della qualità della ricerca e della sicurezza dei pazienti che vi partecipano (Dichiarazione di Helsinki).

Il conseguente aumento dell’impegno richiesto ai centri sperimentali per la conduzione di studi clinici, in termini di coordinamento, standard di qualità e gestione del dato a garanzia della tutela dei pazienti ha fatto emergere una nuova figura professionale, con numerose competenze trasversali, il cui ruolo è fondamentale nel management dei trial, nella raccolta e nell’analisi dei dati: il Data Manager o Coordinatore di Ricerca Clinica. Questa nuova figura è infatti essenziale non solo per l’ordinaria gestione del dato, ma soprattutto per il coordinamento delle procedure e di tutto il personale coinvolto nella sperimentazione. Sembra ormai evidente, inoltre, che il coinvolgimento di questa professionalità sia il valore aggiunto dei centri per assicurare gli standard qualitativi ed etici richiesti.

Le aree del Bando


Oncologica

ONCOLOGIA

Ematologia Oncologica

EMATOLOGIA ONCOLOGICA

Malattie Respiratorie

MALATTIE RESPIRATORIE

Reumatologia

REUMATOLOGIA

Neuroscienze

NEUROSCIENZE

Coagulopatie Ereditarie

COAGULOPATIE EREDITARIE

Valutazione


Le candidature ricevute saranno valutate in base ai seguenti criteri:

  • Impact factor cumulativo delle pubblicazioni scientifiche della Struttura/Ente;
  • Impact factor cumulativo dei trial clinici pubblicati dalla Struttura/Ente;
  • Numero dei trial clinici non sponsorizzati da aziende farmaceutiche e biomedicali in corso alla data di apertura del bando e registrati che impiegano uno o più medicinali di cui Roche S.p.A. è titolare di AIC;
  • Rilevanza del quesito di ricerca, rigore metodologico, potenziale impatto sulla salute e potenziale impatto sulla sostenibilità del Servizio Sanitario Nazionale del progetto.

Il processo di valutazione e selezione delle candidature è affidato alla Fondazione GIMBE, organizzazione indipendente dotata di personalità giuridica nazionale. La Fondazione GIMBE, che non ha fini di lucro, ha lo scopo di favorire diffusione e applicazione delle migliori evidenze scientifiche con attività indipendenti di ricerca, formazione e informazione scientifica, al fine di migliorare la salute delle persone e di contribuire alla sostenibilità della sanità pubblica. La Fondazione GIMBE persegue lo scopo istituzionale attraverso 10 linee di azione, tra cui “migliorare rilevanza, qualità metodologica, etica e integrità della ricerca sanitaria, al fine di ridurre gli sprechi ed aumentarne il value.

La Fondazione GIMBE sostiene rilevanti iniziative internazionali volte a migliorare la metodologia della ricerca clinica quali AllTrials (registrazione di tutti i trial clinici e pubblicazione di tutti i risultati), REWARD (REduce research Waste And Reward Diligence) e realizza le traduzioni ufficiali delle principali linee guida per il reporting della ricerca (CONSORT, SPIRIT, PRISMA, CARE, STARD, SQUIRE, etc.).

Nell’ambito del programma GIMBEducation, la Fondazione GIMBE ha elaborato secondo standard internazionali il “Clinical Research core curriculum”, per la pianificazione, conduzione analisi reporting e editing e pubblicazione della ricerca clinica, oltre a corsi specifici sugli aspetti normativi e organizzativi delle sperimentazioni cliniche.

In collaborazione con l’Agenzia Italiana del Farmaco la Fondazione GIMBE ha condotto la “Ricerca indipendente sui farmaci in Italia: studio cross-sectional sui progetti finanziati dall’AIFA” per valutare il “fato” dei 207 progetti finanziati negli anni 2005-2009. Nel 2017 in collaborazione con l’Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori la Fondazione GIMBE ha organizzato il consensus meeting “Le policy di Ricerca e Sviluppo in ambito oncologico in Italia”. Nel 2017-2018 la Fondazione GIMBE ha gestito il processo di valutazione e selezione dei progetti di ricerca indipendente per il bando Roche per la Ricerca e per l’ASST Papa Giovanni XXIII.

Per maggiori informazioni: www.gimbe.org